Scala Z - 0 - modellbaufiguren - scale model figures
 

Scala Z - 0

Share

Scala 0

La scala 0 (zero) è la scala di riduzione 1/43,5.

 

Nel modellismo ferroviario è una delle scale meno diffuse a causa dello spazio occupato da impianti e materiale rotabile e la distanza tra le due rotaie del binario è di 32mm mentre è invece una delle più diffuse nell'automodellismo statico.

 

La sua introduzione risale ai primi anni del XX secolo grazie al costruttore tedesco Märklin ed ha avuto successo fino alla fine della seconda guerra mondiale quando divennero comuni le scale di riduzione maggiori.

la scala z, la scala n, la scala h0, la scala 00, la scala 0, la scala 1, la scala 2, la scala ho, la scala o, la scala tt

Modellismo ferroviario La scala 0 Figure (la scala 1:50 Figure),Modellismo ferroviario La scala O Figure (la scala 1:48 Figure),la scala 1:43 Figure, la scala 1:45 Figure, la scala 1:48 Figure, la scala 1:50 Figure

 

 
Plastico in scala 0
 


Scala 00

La scala 00 (zero zero o doppio zero) ha un rapporto di riduzione 1/76 ma utilizza uno scartamento normale di 16,5 mm, ovvero quello della scala H0.

 

È utilizzata specialmente in Gran Bretagna, dove viene definito anche rapporto "millimetri/piedi".

 

I puristi della scala 1/76, comunque, non usano lo scartamento commerciale, ma sostituiscono gli assali con scartamento 16,5 millimetri con quelli da 18,88 millimetri, perlopiù riprodotti artigianalmente.
 

 
Tipico modello di produzione industriale in scala 00 e con scartamento di 16,5 mm

 

Modellismo ferroviario La scala 00 Figure (la scala 1:76 Figure),Modellismo ferroviario La scala OO Figure (la scala 1:76 Figure),la scala 1:76 Figure, la scala 1:75 Figure, la scala 1:72 Figure

Scala H0

La scala H0 è una scala di rappresentazione utilizzata nel modellismo ferroviario che ha un rapporto di riduzione 1/87.

 

Lo scartamento è di 16,5 mm. Una derivazione è l'H0m con scartamento ridotto di 12 mm e l'H0e con scartamento ridotto di 9 mm. Le regole date dalle associazioni internazionali dei modellisti applicano questo scartamento ridotto alle riproduzioni degli scartamenti reali da 1250 mm a 850.

 

Il nome deriva dal tedesco Halb-null (metà-zero). Introdotta nell'anno 1930 nel Regno Unito, all'inizio come alternativa alla scala 00, trova popolarità alla fine degli anni cinquanta, quando iniziò a declinare il trenino giocattolo in favore di un maggiore realismo nella riproduzione dei dettagli. Negli anni sessanta supera come popolarità la scala 0. Attualmente l'H0 è molto popolare in Europa e nell'America settentrionale.

 

In particolare in Italia, dopo le traversie della Rivarossi le aziende che sono presenti sul mercato (Acme, OsKar) presentano modelli esclusivamente in scala H0

Modellismo ferroviario La scala H0 Figure (la scala 1:87 Figure),Modellismo ferroviario La scala HO Figure (la scala 1:87 Figure),, la scala 1:87 Figure

 

 
Plastico ferroviario in scala H0

 
Modello di un locomotore BR 194 delle Deutsche Bahnin scala TT



Scala TT

La scala TT è una scala di rappresentazione utilizzata nel modellismo ferroviario che ha un rapporto di riduzione 1:120 secondo le Norme Europee di Modellismo Ferroviario (NEM) e della National Model Railroad Association (NMRA). Lo scartamento standard è di 12 mm. Nella classificazione ufficiale delle scale modellistiche, la scala TT, che corrisponde a circa due terzi della più nota e diffusa scala H0, si trova tra la scala N (1:160, scartamento 9 mm) e la scala H0 (1:87, scartamento 16,5 mm). Il nome della scala deriva dall'inglese TableTop, a indicare il minor spazio necessario rispetto alla più nota diffusa scala H0.

Scartamenti

La Norma Europea di Modellismo Ferroviario NEM 010 definisce per la scala TT 1:120 i seguenti scartamenti:


Scala Denominazione Scartamento modello Scartamento reale corrispondente Note
TT scartamento normale 12 mm 1435 mm da 1250 mm fino a 1700 mm
TTm scartamento metrico 9 mm 1000 mm da 850 mm fino a 1250 mm
TTe scartamento ridotto submetrico 6,5 mm 750 mm, 760 mm e 800 mm da 650 mm fino a 850 mm
TTi (TTf) Ferrovia Decauville e ferrovia forestale 4,5 mm 500 mm e 600 mm da 400 mm fino a 650 mm

Modellismo ferroviario La scala TT Figure (la scala 1:120 Figure),la scala 1:100 Figure, la scala 1:120 Figure

Scala Z

Nel modellismo ferroviario la scala Z indica un rapporto di riduzione reale/modello 1:220. Questa scala è la più piccola attualmente in commercio. Lo scartamento è di soli 6,5 mm. Fu introdotta nel 1972 dalla casa tedesca Märklin dall'ingegnere capo Helmut Killian. La lettera Z era stata scelta pensando che, nel futuro, non fosse possibile realizzare modelli commerciali più piccoli della Z. Ha avuto grande diffusione nei paesi di area germanica e negli Stati Uniti, mentre in Italia non ha riscosso il successo che si merita, raccogliendo solo alcune centinaia di appassionati. Essendo il materiale di questa scala molto piccolo, si possono costruire diorami completi in poco spazio, e persino nelle valigie. A causa delle dimensioni ridotte, del peso ridotto delle locomotive, a volte sorgono problemi con i meccanismi delicati delle locomotive, in particolare la presenza di polveri e sporcizia sui binari che possono impedire la trasmissione di energia tra la ruota e rotaia. Una manutenzione accurata e corretta è necessaria per un funzionamento privo di problemi. Il sistema di alimentazione è a due conduttori in corrente continua, alla tensione di 10 Volt. La produzione in scala Z, e la realizzazione di plastici da parte delle associazioni, è regolata dalle Norme NEM (Normen Europäischer Modellbahnen)

 
Un locomotore in scala H0 con accanto l'analogo modello in scala Z



 

Modellismo ferroviario La scala Z Figure (la scala 1:220 Figure), la scala 1:220 Figure, la scala 1:200 Figure,